Chi amplifica le debolezze, i malumori popolari, chi “cavalca” le paure  seminando discriminazione  e si nasconde  dietro alla Croce, fiducioso nella raccolta di istintivi consensi, non può essere interessato al bene di tutto il Paese. Non possiamo pensare, che un governo che taglia i finanziamenti alle forze dell’ordine, sostituendole con le ronde padane, abbia realmente a cuore la sicurezza di tutti i  cittadini Italiani.

E’ allo stesso modo inaccettabile che si parli di integrazione senza regole precise, senza  avere chiari quali sono i valori, le radici del Nostro Paese permettendo qualsiasi cosa in cambio di consensi.

C’è una grande differenza  tra  riconoscere un problema e cercarne le soluzione, piuttosto che cercare consensi nel problema; c’è differenza tra chi comprende che ci sono dei problemi e desidera affrontarli con responsabilità e chi finge che i problemi non ci siano.

C’è differenza tra essere governati dal populismo e impegnarsi  governarlo, questa differenza è  l’UDC.

Annunci